must & have to

Must & Have to

In inglese il verbo “dovere” è espresso dai verbi must & have to, e anche questa peculiarità dell’inglese procura non pochi dubbi per chi studia la lingua.

Entrambi i verbi si usano nelle frasi affermative, interrogative, negative e interrogative-negative.

La prima fondamentale differenza tra must & have to è che:

– must esprime un dovere sentito da chi parla
– have to indica un dovere imposto dall’esterno

Esempio: I must leave my girlfriend because we don’t get on well anymore (Devo lasciare la mia fidanzata perché non andiamo più d’accordo)
In questo caso si deve utilizzare “must” perché chi parla sente l’obbligo di fare qualcosa che proviene da se stesso, senza che nessuno dall’esterno glielo imponga.

Esempio: I have to study hard because my mother is very disappointed (Devo studiare sodo perché mia madre è molto seccata)
In questo caso è necessario usare “have to“ poiché il dovere è imposto dall’esterno.

NOTA BENE: Ci sono circostanze nelle quali è possibile utilizzare sia must che have to, tenendo sempre in mente, però, che esprimono concetti e obblighi differenti.

Esempio: I must go to the gymnasium (Devo andare in palestra)
Esempio: I have to go to the gymnasium (Devo andare in palestra)

Nel primo caso il dovere esprime un obbligo imposto da se stessi, una scelta individuale.
Nel secondo caso il dovere esprime un obbligo imposto dall’esterno, per esempio da un dottore o un dietologo.

MUST

“Must” presenta solo la forma verbale del presente indicativo (simple present) quindi non può essere coniugato come gli altri verbi. Inoltre è un verbo modale e come tale presenta le seguenti caratteristiche:

– la terza persona singolare del verbo non richiede la “s” finale
– le forme interrogative, negativa e interrogative-negative non prevedono l’uso del verbo ausiliare
– è sempre seguito da verbi all’infinito ma senza il “to”
– non è mai seguito dal complemento oggetto

Esempio: Must she call the police? (Lei deve chiamare la polizia?)
Nelle frasi interrogative l’utilizzo di “must” è oramai arcaico, si preferisce utilizzare do/does (soggetto) have to.

Esempio: He mustn’t smoke in the restaurant (Lui non deve fumare nel ristorante)

HAVE TO

Al contrario di “must”, “have to” è un verbo regolare e come tale la terza persona singolare richiede la “s” finale e le forme interrogative, negative e interrogative-negative prevedono il verbo ausiliare.

Esempio: She has to be at work on time because her boss is very strict (Lei deve essere puntuale a lavoro perché il suo capo è molto severo)
Esempio: Does he have to work tomorrow? (Lui deve lavorare domain?)
Esempio: I don’t have to study today (Oggi non devo studiare)

NOTA BENE: Dato che il verbo “must” presenta solo l’indicativo presente, “have to” sostituisce i tempi verbali mancanti quali simple past, simple future, present perfect, etc.

Esempio: I had to go there (Sono dovuto andare lì)
Esempio: She will have to stay at home with her sons (Lei dovrà stare a casa con i suoi figli)
Esempio: He has had to prepare the speech (Lui ha dovuto preparare l’intervento)

MUST & HAVE TO NELLE PROPOSIZIONI NEGATIVE

Nelle frasi negative must & have to hanno significati diversi:

– mustn’t (must not) esprime divieto assoluto
– don’t have to (do not have to) indica che qualcosa non è obbligatorio ma è a discrezione dell’individuo

Esempio: People mustn’t smoke in restaurants (Le persone non devono fumare nei ristoranti)
In questo caso è un divieto assoluto, la legge non permette che si fumi nei luoghi chiusi.

Esempio: They don’t have to buy the dessert (Loro non devono comprare il dessert)
In questo caso il soggetto non è obbligato a comprare il dolce ma se vuole può farlo, è una sua scelta

Vuoi scoprire il tuo livello di inglese?

Puoi eseguire gratuitamente il nostro test!

VAI AL TEST