Umorismo inglese

“La storia è orrenda senza humour”: l’aforisma del grande scrittore e drammaturgo tedesco Bertolt Brecht ci suggerisce quanto sia importante saper cogliere il lato comico di tutte le situazioni della vita. Per gli inglesi il cosiddetto “humour” è una cosa seria. Ti è mai capitato di guardare una serie TV inglese e non capire le espressioni ironiche utilizzate? É colpa dell’umorismo inglese. La chiave dell’umorismo, infatti, non è unicamente nella natura dell’essere umano, ma affonda le sue radici soprattutto nella cultura e nelle tradizioni della sua nazione. L’umorismo inglese, nello specifico, è molto differente dal nostro e, talvolta, risulta di difficile comprensione. Ha un’impostazione del tutto unica, tagliente e a tratti sconcertante, caratterizzata da sarcasmo e una pesante autoironia. Per il popolo inglese l’umorismo è un aspetto importante della vita e, per questo, non si può dire di conoscere la cultura inglese se non si impara a comprenderlo.

Le caratteristiche dell’umorismo inglese

Il primo aspetto particolare del fare umorismo in Gran Bretagna è la capacità di rimanere con un’espressione impassibile. Proprio per questo non è immediato capire se, chi fa la battuta, sta scherzando o ha l’intenzione di fare un’osservazione pungente. Un atro ingrediente fondamentale è l’esagerazione, in quanto spesso viene messo in risalto proprio un aspetto della personalità, un difetto o una situazione scomoda. Gli inglesi tendono a scherzare e a sdrammatizzare su qualunque cosa, anche nei momenti più difficili.

L’umorismo inglese ha due aspetti fondamentali: l’autoironia e il sarcasmo.

Quest’ultimo viene utilizzato per sottolineare i difetti altrui, utilizzando un tono amaro e tagliente. Non è detto, quindi, che l’interlocutore stia parlando seriamente: anche la battuta più seria e dura può nascondere uno scherzo. Inoltre, spesso l’umorismo inglese è un modo per esorcizzare le proprie paure e i propri fallimenti: si parla di “umorismo macabro”, conosciuto come “gallows humour”.

Come comprendere l’umorismo inglese?

La chiave per comprendere l’umorismo inglese è essere in grado di non prendersi troppo seriamente. Bisogna saper stare al gioco e dimostrarsi alla mano e disponibili nei confronti degli altri. Gli inglesi sono conosciuti per essere un popolo molto educato, spesso dimostrano la loro simpatia nei confronti degli altri prendendoli in giro con commenti ironici e acuti. Non si tratta di frasi pronunciate per offendere, ma di un semplice scambio di battute a cui loro sono abituati. L’umorismo fa parte di ognuno di noi, ma è solitamente circoscritto a determinati luoghi e momenti: non è così per l’umorismo inglese. In questo caso, sono poche le situazioni in cui non viene utilizzato e non è facile coglierlo in una cultura e in una lingua differenti dalla nostra. Tuttavia, ti sembrerà sempre più naturale capirlo, grazie al largo uso che ne fanno gli inglesi. Per comprendere al meglio l’umorismo inglese, in aggiunta, è fondamentale tenere conto di due fattori: il tono di voce utilizzato e gli indizi non verbali.

É evidente, quindi, che l’umorismo inglese è molto sottile e complicato, pertanto risulta difficile da individuare inizialmente. L’ironia è fortemente legata alla nostra storia e alla nostra percezione della vita, ma con un certo grado di riflessione sarà più facile comprendere la cultura inglese. Risulterà meno difficile cogliere anche la loro ironia e, perché no, imparare a utilizzarla!

Vuoi scoprire il tuo livello di inglese?

Puoi eseguire gratuitamente il nostro test!

VAI AL TEST